Articoli

3° di Quaresima «di Abramo».

«Vedi, Signore, com’è fragile l’uomo! […] Tanta indulgenza hai avuto con noi, ma ancora troverai da perdonare»: è la preghiera che accompagna il grande itinerario quaresimale.

Nel deserto dell’esistenza, il cuore dell’uomo rischia di abbandonare la via indicata dal Signore, lasciandosi abbagliare da false speranze di salvezza e cedendo alla tentazione di costruirsi un «dio» secondo i propri gusti personali.

Per questo le parole di Gesù – al centro della liturgia di questa Domenica – devono trovare la nostra accoglienza e suscitare un rinnovato impegno di conversione e di adesione al Signore. «Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

Solo il Signore può offrire realmente salvezza e aprirci all’ascolto della sua Parola, rendendoci capaci di accogliere la sua verità e di non sottrarci ad essa anche quando può apparire dura e difficile.